Ad un passo dal sogno: La La Land

Ad un passo dal sogno: La La Land

“Questo film non concerne il fuggire dalla realtà, ma piuttosto utilizzare sogni e fantasia per commentare la realtà.”

In questa frase di Damien Chazelle, regista di La La Land, è contenuto il segreto più profondo della terza pellicola dell’autore statunitense, quello di una dicotomica, a tratti inconciliabile ma ostinatamente inseguita relazione tra realtà e sogno, quella che mette a confronto quello che hai con quello che vorresti.

Il film segue le vicende di Mia e Sebastian, lei aspirante attrice che, tra un’audizione e l’altra, serve cappuccini alle star del cinema, lui musicista jazz che è costretto a sbarcare il lunario suonando nei piano bar, ma sogna di aprire un club tutto suo. Dopo alcuni incontri casuali, fra Mia e Sebastian arriva l’amore, nutrito dalla condivisione di aspirazioni comuni, dalla complicità e dall’incoraggiamento reciproco. Ma nel cercare di trasformare in realtà i loro sogni, i due si scontrano con i compromessi e con decisioni difficili da prendere.

Il titolo, quanto mai suggestivo di tutto lo spirito del film, non dice solo che siamo nel mondo di un motivetto musicale, ma più sottilmente, e quindi più profondamente, che siamo ad L.A., a Los Angeles, e Hollywood (e quindi il musical) abitano da quelle parti, con una storia che non può quindi che procedere a passo di danza, nell’unica città sufficientemente realistica da ancorare il film ai giorni nostri ma anche sufficientemente astratta perché fosse credibile e naturale lo scivolamento verso i momenti musicali. Una LA in wide-screen e dai colori vivacissimi, tanto da sembrare lei stessa un set, fatta di accoglienti jazz club, sale audizioni, colline per una fuga romantica, moli e murales coi divi di Hollywood. La città delle stelle e che dalle stelle è illuminata, dove il cielo stellato fa da coltre e da orizzonte alla storia d’amore di Mia e Sebastian.

La La Land (2016)

Los Angeles è anche la città per eccellenza dove il problema dei sogni e della realtà viene messo a tema, storico simbolo urbano del progetto americano di realizzazione dei propri desideri. Una città evanescente ed effervescente, ma anche mostro divoratore di talenti, che stritola i sogni e fa a pezzi una ‘classe creativa’ divisa tra la realtà di una condizione di impoverimento, e l’immaginario “stellare” delle proprie aspirazioni. Se la realtà è fatta di lavori sottopagati, traffico infernale, e storici locali jazz che chiudono, i sogni sono colorati, vitali, tanto irreali quanto affascinanti.

Le vite di Mia e Seb si intrecciano nella speranza che quello che desiderano si avveri, in una città che improvvisamente si fa palco, idealizzato, dove niente può andare storto, dove le brutture della vita metropolitana sono messe da parte, per il breve intermezzo di una canzone. Ed infatti, come se la vita diventasse sopportabile solo quando filtrata tramite l’immaginario del sogno, le parti musicali del film irrompono in scena proprio nei momenti di frattura e contrapposizione, in cui la realtà mostra più chiaramente degli opposti inconciliabili. E c’è bisogno di un gesto di fuga.

La La Land (2016)

I momenti più lontani dal reale sembrano dunque paradossalmente anche quelli più autentici, con le parti musicali che, seppur sfacciatamente artificiali, stravaganti ed estrose, trascinano lo spettatore in un mondo fantastico che viene dal passato Hollywoodiano e dall’inconscio dei due protagonisti. Una messa in scena talmente irreale da trasportare il pubblico in un luogo lontano, che in quei momenti è l’unica realtà, e solo quando il sogno svanisce ci si rende conto che è stato solo un breve attimo di magia. E in questa instabilità s’insinua continuamente l’inquietudine di qualcosa di sottilmente triste e malinconico, subito dietro la patina vivace del canto e del ballo. Spurgato dai fronzoli estetici del colorato e dell’artificiale, il film rivela un fondo di tristezza, di vuoto, dell’incolmabile distanza tra sogno e realtà.

La La Land (2016)

La La Land è una dichiarazione d’amore al musical della Hollywood dorata e alle atmosfere allegre e sognanti, un film autentico, coinvolgente e trascinante, almeno in superficie. Infatti, al di sotto di tutto l’idillio, delle citazioni cinefile e dell’amore per metropoli losangelina, è un film incredibilmente realista, malinconico, permeato dalla solitudine, che lancia e lascia interrogativi profondi. Ed è qui, in questa silenziosa malinconia, nel suo essere musical oltre il musical, che risiede la sua nobiltà particolare.  

Comments: 84

  1. funkymedia ha detto:

    681159 86986Your home is valueble for me. Thanks!? This web page is truly a walk-via for all with the information you needed about this and didn know who to ask. Glimpse proper here, and you l certainly uncover it. 37287

  2. 540935 621469You produced some decent points there. I looked on-line to the problem and discovered most individuals will go along with along together with your internet internet site. 969278

  3. 528684 710451I discovered your weblog website on google and appearance a few of your early posts. Keep up the excellent operate. I simply extra the RSS feed to my MSN News Reader. Seeking for forward to reading far more on your part later on! 152167

  4. 142954 853577Empathetic for your monstrous inspect, in addition Im just seriously good as an alternative to Zune, and consequently optimism them, together with the extremely good critical reviews some other players have documented, will let you determine whether it does not take appropriate choice for you. 535096

  5. 87598 500310Wow, incredible blog structure! How lengthy have you ever been blogging for? you created running a blog look effortless. The full appear of your internet site is amazing, well the content! 857513

  6. 740925 179240I definitely did not realize that. Learnt something new right now! Thanks for that. 561713

  7. buy 5-meo-dmt ha detto:

    561465 743432Hi my friend! I want to say that this post is awesome, good written and contain almost all significant infos. Id like to see much more posts like this . 889633

  8. 929410 493861adore your imagination!!!! excellent function!! oh yeah.. cool photography too. 916011

  9. Edisyonunda yapılan standart değişikliklerinin bir özeti verilmiştir.

    tepsisini servis ederken veya radyasyon terapisi
    uygulamadan önce); girişim.

  10. frree gay and bi chat sites in seattle wa https://gay-live-chat.net/

  11. Türkce Konuşmalı Türk Porno Full Izle. wattmin 1 sene ago.
    0 Views 0 Comments 2 Likes. zenci erotik izle en yeni ağza
    yüze blşalma türk yaşlı belle knox anal izle Türkce Konuşmalı
    Türk Porno Full Izle süt video indir büyük
    memeli türbanlı emme üvey milf yatakta oğluyla sex adult dul öğretmenler kalite.

  12. Photos de fête de sexe amature # Libero maturo bionda grandi tette sesso #
    fucking full length videos # Sesso tra uomini neri e donne bianche # fuck a blind milf.
    Msn De Soyunan Kadın hd porno izle türkçe. 57.
    Yarak emen olgun kadın Hawaiian milf babe nude.

  13. Cadılar Bayramı, Anglosakson dünyasında ve başlıca Batılı ülkelerde Halloween olarak adlandırılır.
    Bu sözcük All Hallow’s Eve (Azizler Günü’nün arifesi) kavramından kısaltılarak oluşturulmuştur.

  14. Kız Kardeşim Beni Sevgilimden Kıskanıyordu. Açıkçası olaylar o kadar hızlı gelişti ki
    seks hikayeleri yaşamış olduğumuza inanmakta zorluk çekiyorum.
    Kız kardeşim beni sevgilimden.

  15. Phillipger ha detto:

    [url=https://stromectolus.store/#]ivermectin 2mg[/url] is ivermectin safe

  16. Michaelitalo ha detto:

    https://pharm24.site/# your discount pharmacy

  17. Geraldzes ha detto:

    [url=https://prescriptiondrugs24.com/#]generic drugs without doctors prescription[/url] canadian drugs online

  18. Michaelfax ha detto:

    https://valtrex.pro/# valtrex pills for sale
    [url=https://metformin.pro/#]metformin 1000 mg pill[/url] metformin 500 mg cost

  19. Edwingox ha detto:

    https://tadalafil20mg.fun/# buy tadalafil 5mg online
    [url=https://datingsiteonline.site/#]pof login online[/url] date online site

Add your comment